Autocontrollo dei nei: la regola ABCD e ABCDEFG

Forum Melanoma Autocontrollo dei nei: la regola ABCD e ABCDEFG

  • Post
    Dott. Alessandro Martella
    Amministratore del forum
    none
    Immagino che in tanti, meglio se tutti, sanno che per l’autocontrollo dei nei è possibile usare la regola ABCD. Si tratta di un acronimo le cui iniziali si riferiscono a:A> asimmentria della lesioneB > bordi irregolari, sfrangiati a carta geograficaC > presenza più di un coloreD > dimensioni superiori a 6 mmQuesta regola di recente è stata implementata anche dalle lettere EGF che rispettivamente indicano:E > elevated ovvero lesione rilevata sul piano cutaneoG > growth ovvero rapida crescitaF > fixed ovvero lesione dura alla palpazioneConoscevate la regola ABCDEFG? La usate?
Stai visualizzando 27 risposte - dal 1 al 27 (di 27 totali)
  • Repliche
    bellimbusto (non verificato)
    Ospite
    Non conoscevo questa tecnica quindi mi siete stati molto utili.
    Ritengo tuttavia che se si vuole fare una pre-analisi da autodidatta può andare ma in generale a mio avviso un medico compentente è sempre la persona più giusta.
    Complimenti anche per il video molto chiaro.
    Dott. Alessandro Martella
    Amministratore del forum
    none
    grazie per i complimenti! 🙂
    Monica (non verificato)
    Ospite
    Ciao Alessandro! E buon anno!
    Trovo questo post molto interessante. Conoscevo solo in parte questa tecnica.
    Effettivamente non è sempre attendibile (io, per esempio ho un neo da anni, molto strano che devo tenere sotto controllo e forse per “vecchiaia” si è “decolorato” e aveva mandato in tilt più di un dermatologo, perché aveva tutte le caratteristiche da te descritte…), ma è comunque un fattore di consapevolezza e meglio un parere in più a buon fine, che ignorare e dover correre ai ripari, se ancora possibile. A presto.
    Dott. Alessandro Martella
    Amministratore del forum
    none
    @Monica,
    sempre molto gentile! Buon anno anche a te! 😉
    Per il tuo neo sospettoc non esitare a chiedere il consulto del tuo dermatologo di fiducia! 😉
    giustina
    Membro
    grazie finalmente un dermatologo preparato!
    Dott. Alessandro Martella
    Amministratore del forum
    none
    @giustina,
    grazie a te dei complimenti! 🙂
    antonio
    Membro
    Ho un neo piccolo forse di 3-4 mm che si avvicina al nero, l’ho notato da 4-5 mesi, resta cosi’ , volevo chiedere se gia’ e’ nero come faccio a fare attenzione quando e’ scuro o quando e’ nero?? per poter poi dire che c’e’ una trasformazione! L’ho comunque controllato il 18 luglio con la nevoscopia ed e’ una fomazione benigna. Il dubbio e’ sempre quello se gia’ e’ nero come fai a notare il ambio del colore?? Comunque un neo nero puo’ essere benigno e quindi non preoccuparsi?? Grazie mille ad una eventuale risposta!
    Dott. Alessandro Martella
    Amministratore del forum
    none
    @Antonio,
    potrebbe diventare più chiaro, perdere parte della sua pigmentazione, ..
    Il nevo pericoloso non necessariamente è quello scuro! Tuttavia, ad ogni dubbio, meglio consultare il proprio specialista!
    antonio
    Membro
    Caro Dott. in riferimento alla sua risposta e suggerimento del 11 ottobre 23012 ore 6:24 ho rifatto la nevoscopia ed e’ risultato sempre in riferimento al neo dietro al polpacio dx: Nevo Clark Reticolare, dimensione 3×3 mm – forma irregolare – bordo- irregolare – superficie- liscia – colore- marrone chiaro, marrone scuro- colorimetria- disomogenea — Osservazione Dermoscopica: Pattern: Reticolare – Reticolo: Regolare, Delicato – Aree Depigmentate: Assenti – Strie Radiali: Assenti – Pseudopodi: Non valutati – Aree Grigio – Blu: Assenti – Velo Bianco: Non valutato – Aree regressive: Assenti – Punti neri: Non Valutati – Pattern Vascolare: Assente Altro: //// Diagnosi Dermoscopica Presunta : Nevo Clark Reticolare
    Consigli Terapeutici: ////// Contrllo: Controllo a 1 anno.
    Ho chiesto e il medico dermatologo ha detto che e’ un nevo comune, non so pero’ perche’ devo controllare tra 1 anno.
    La prego gentilmente di rispondermi e Le inVio con distinta stima cordiali saluti
    Antonio
    Dott. Alessandro Martella
    Amministratore del forum
    none
    @antonio,
    i nevi non sono dei tatuaggi e quello descritto nel referto potrebbe non essere più valido nel tempo, motivo per cui il suo dermatologo le ha consigliato un controllo nel tempo.
    antonio
    Membro
    D’accordo il controllo nel tempo per prevenzione? Come consigliato da Lei nel msg del 11- 10 -12 Nel dubbio del neo scuro mi sono rifatto il controllo! Voglio dire ora posso stare tranquillo come tutte le altre persone,’ mi sono accertato che in effetti ora non ho niente e’ un neo comune normale come hanno tutti! E’ cosi?
    Dott. Alessandro Martella
    Amministratore del forum
    none
    @Antonio,
    esatto!
    Barbara
    Membro
    gentile dottore,
    ogni anno mi sottoponevo ad una visita di controllo perchè ho numerosi nevi.
    Ieri la dermatologa ha deciso di asportarne uno di quelli che teneva sotto controllo perchè risulta aumentato di dimensioni e quasto è l’unico parametro ad essere variato. Lo scorso anno ho saltato la visita perchè ero in gravidanza. Quindi l’ultimo controllo è di due anni fa e ho paura che tutto questo tempo trascorso possa giocare a mio sfavore. Sono molto preoccupata, se può dirmi qualcosa di rassicurantelo faccia…la prego. Grazie!
    Dott. Alessandro Martella
    Amministratore del forum
    none
    @Barbara,
    se l’unico parametro è stato l’aumento di dimensioni molto probabilmente si tratta di un’asportazione di prevenzione in quanto presumo che se effettivamente ci fossero stati sospetti più importanti l’avrebbe fatto sapere.
    Ti invito ad aggiornarci sull’esito del referto istologico.
    antonio
    Membro
    Caro Dott. Martella,
    mi scuso tantissimo se la disturbo di nuovo, a dire la verita’ Lei mi ispira molta fiducia.
    Come gia’ descritto nel msg del 15-10-12 e che riporto di nuovo:
    Neo dietro al polpacio dx: Diagnosi da Nevoscopia del 15-10-12.
    Nevo Clark Reticolare, dimensione 3×3 mm – forma irregolare – bordo- irregolare – superficie- liscia – colore- marrone chiaro, marrone scuro- colorimetria- disomogenea —
    Osservazione Dermoscopica: Pattern: Reticolare – Reticolo: Regolare, Delicato – Aree Depigmentate: Assenti – Strie Radiali: Assenti – Pseudopodi: Non valutati – Aree Grigio – Blu: Assenti – Velo Bianco: Non valutato – Aree regressive: Assenti – Punti neri: Non Valutati – Pattern Vascolare: Assente Altro: //// Diagnosi Dermoscopica Presunta : Nevo Clark Reticolare
    Consigli Terapeutici: ////// Controllo: Controllo a 1 anno.
    Per un fatto di tranquillita’ Le voglio porre questa domanda, ma il Nevo di Clark Reticolare e’ il nevo piu’ pericoloso e piu’ a rschio?
    Parlando con molte persone tra cui i colleghi del mio ufficio c’e’ chi sostiene che e’ il piu’ pericoloso e chi invece dice che era considerato pericoloso una volta (la vecchia scuola di pensiero) ora non piu’. C’e chi dice che comunque e’ a basso rischio di trasformazioni.
    Con la diagnosi descritta in ogni caso e nel mio caso posso stare tranquillo e’ un neo clark comune e normale? E’ difficile che possa diventare atipico? Ho la percentuale di rischio come tutti??? O e’ da ritenersi piu’ a rischio?’
    Mi scuso di nuovo e con affetto Le invio i piu’ sinceri saluti.
    antonio
    Membro
    Ho fatto il controllo dei nei (nevoscopia) dopo un anno. E’ tutto a posto solo che questa volta abbiamo dato peso a u’altro neo che si trova sulla pancia lato ombelico sx, un pochettino piu’ grande, circa 5 – 6 mm. Conclusioni: trattasi di neo di clark regolare. L’unica mia preoccupazione è che pero’ il neo e’ di circa 6 mm, essendo di circa 6 mm ed essendo soprattutto neo di clark e’ da considerarsi un neo a rischio? I nei di clark di circa 6 mm. sono più a rischio? O si può considerare semplicemte una lesione benigna come le altre?
    Grazie mille per l’eventuale risposta.
    Con distinta stima si porge cordiali saluti
    antonio
    Membro
    Gentile Dottore,
    ho un grosso dubbio, la prego se può di rispondermi, è sicuramente una domanda sciocca ma da profano non riesco a trovare una risposta, la febbre alta può trasformare o portare un danno ai nevi? L’aumento di temperatura corporea magari anche degli indumenti o del materasso a lungo andare può provocare danni?
    Mi scuso, se può dirmi qualcosa di rassicurante lo faccia…la prego. Grazie!
    Dott. Alessandro Martella
    Amministratore del forum
    none
    @Antonio,
    riportare quanto scritto nel referto di un collega non serve assolutamente a nulla per formulare un altro giudizio senza aver opportunamente visitato il paziente Lo stesso dicasi valutando solo le dimensioni superiori a 6 mm di una neoformazione pigmentata. E’ sempre la visita dermoscopica in toto eseguita dal dermatologo che permette di formulare ipotesi o diagnosi.
    Infine, la febbre non altera nessun nevo
    gio
    Membro
    salve dottore la mia pelle è “ricoperta” di nevi su tutto il tronco e le braccia. si tratta di nevi che vanno dalle piccole dimensioni fino a raggiungere diametro maggiore. ho eseguito una mappatura ed il dermatologo mi ha consigliato in particolare di rimuoverne uno con taglio chirurgico in quanto potenzialmente pericoloso.
    la domanda che voglio rivolgerle è la seguente:
    ho sentito parlare di tecnica a laser per la rimozione di alcuni tipi di nevi. è efficace o è solo una falsa speranza? premetto che ne ho tanti e per me rappresentano un vero e proprio problema.estetico
    Dott. Alessandro Martella
    Amministratore del forum
    none
    @gio,
    leggendo il suo commento molto probabilmente nel suo caso sarebbe opportuno eseguire un’asportazione chirurgica in anestesia locale e con conseguente chiusura della breccia con i punti di sutura. Ovviamente, la neoformazione asportata dovrà essere analizzata
    gio
    Membro
    innanzitutto la ringrazio per avermi risposto. a parte quel nevo di cui le ho scritto che rimuoverò sicuramente con taglio chirurgico le vorrei chiedere un parere su quelli di piccola dimensione. il mio dermatologo mi ha fatto capire che non utilizza la tecnica a laser e rimuovere gli altri nevi (che non si sono rilevati sospetti alla mappatura) con il taglio non sarebbe la soluzione migliore al mio disagio estetico in quanto in base al tipo di pelle che ho resterebbero delle cicatrici più o meno evidenti. per questo vorrei sapere se la tecnica a laser è realmente applicata o rimane solo un’utopia in quanto ai più dermatologi cui mi sono rivolta nessuno mi ha nominato tale metodo
    Dott. Alessandro Martella
    Amministratore del forum
    none
    @gio
    meglio la chirurgia tradizionale. Il laser solo per questioni estetiche di altro genere
    maria L.
    Membro
    gent.mo dr. buongiorno…le vorrei porre un quesito…ho un nevo plantare simile nel colore e dimensioni ad una lentikkia…ho eseguito due diverse visite specialistiche con dermoscopia ed epiluminescenza ke hanno ravvisato nevo melanocitario, forse congenito…pattern globulare, nn si ravvisano aree di regressione o di altro colore…le volevo kiedere ilm pattern globulare e sinonimo di benignità…ed un pattern è suscettibile di modificazioni nel tempo???sono in preda all ansia anke xke x paura nn poggio più bene il piede ed avverto dolore sotto la pianta del piede…io lo ricollego al neo…e possibile questo o in realtà sono asintomatici…il nevo presenta tutte le caratteristiche dell abcde ma io nn riesco a stare tranquilla…in base al referto sopramenzionato lei cosa mi dice…la ringrazio…
    Salvo
    Membro
    Salve, da qualche giorno ho notato sulla gamba uno strano neo dal colore chiaro rosaceo e dalla circonferenza scura simile ad una bruciatura di sigaretta ma non ricordo essermi mai bruciato. Presenta circa 1cm di diametro.. Sa dirmi qualcosa al riguardo? Grazie, saluti.
    Dott. Alessandro Martella
    Amministratore del forum
    none
    @Salvo,
    in questi casi è sempre necessario il consulto dermatologico per una valutazione pertinente e dedicata
    roberto
    Membro
    Carisimo dottore, ieri dopo 2 anni di lontananza ho rivisto mia figlia (35 anni). Ho notato che
    vicino alla spalla sinistra si e’ formato un neo (scuro e abbastanza irregolare di circa 4 mm)
    che sicuramente prima non aveva. Al momento non ho detto nulla, ma penso che dovra’ andare a controllarlo. Non so come fare a dirglielo, non vorrei fosse gia’ melanoma.
    La ringrazio.
    Un salutone
    Anonimo (non verificato)
    Ospite
    grazie
Stai visualizzando 27 risposte - dal 1 al 27 (di 27 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.